Il principale vantaggio nel realizzare un impianto fotovoltaico oggi è l’autoconsumo che permette un notevole risparmio in bolletta. Un buon investimento prevede che l’impianto sia sempre correttamente dimensionato rispetto al fabbisogno medio giornaliero di energia elettrica dell’edificio.

Con un impianto correttamente dimensionato:

– il risparmio in bolletta è immediato e tangibile: se l’energia viene autoconsumata nel momento stesso della produzione, questa viene fornita dall’impianto a costo zero con conseguenti risparmi sul costo dell’elettricità altrimenti prelevata dalla rete e pagata in bolletta;

– se l’energia non viene immediatamente autoconsumata, cioè se non c’è nessuna richiesta da parte dell’utenza, tutta la produzione dell’impianto viene immessa in rete. Il valore di questa energia immessa in rete verrà restituita attraverso  il meccanismo dello scambio sul posto che rimborsa, di fatto, parte delle bollette elettriche precedentemente pagate;

– se, a fine anno, il totale dell’energia immessa è superiore al totale dell’energia prelevata, allora si hanno delle eccedenze (surplus di energia immessa nella rete di distribuzione rispetto a quella prelevata per i propri consumi) e questi kWh di eccedenza vengono venduti sul mercato.