I ricavi generati dall’installazione di un impianto fotovoltaico vanno così distinti:

  • ricavi dall’autoconsumo, cioè i risparmi in bolletta derivanti dalla minor quantità di energia che deve essere acquistata dal distributore, in quanto buona parte del fabbisogno viene soddisfatta dalla produzione del proprio impianto;
  • ricavi dall’immissione in rete, cioè il contributo di scambio che viene erogato dal GSE (Gestore Servizi Energetici) per l’energia non immediatamente consumata che viene immessa sulla rete nazionale e l’eccedenza;
  • ricavi dalla detrazione fiscale, cioè il risparmio in contributi IRPEF da versare annualmente, nel 2017 la detrazione fiscale IRPEF ammonta al 50% del costo complessivo dell’impianto e viene distribuita su 10 anni;
  • ricavi dall’aumento del costo delle energia elettrica nel futuro; è previsto che il costo dell’energia aumenterà in futuro per cui il risparmio da autoconsumo sarà sempre maggiore.